NEWSLETTER

DOMENICO QUIRICO

Testimoni del nulla


CONTENUTO VISIBILE DAL 9.01.2021 | ore 17:00


puoi guardare la playlist oppure scegliere i capitoli-clip:
01: la scomparsa della pietà
02: L’ultima mobilitazione universale
03: l’indifferenza nella vicenda di Giovanni Lo Porto
04: la nostra pietà è una stella fredda
05: la necessità di accumulare prove per il futuro
06: un giornalismo in carne e ossa
07: la responsabilità morale di chi scrive
08: il peso della conquista di un diritto
09: l’oggetto di Domenico

Giornalista italiano, Domenico Quirico è reporter per il quotidiano La Stampa e caposervizio esteri. È stato corrispondente da Parigi e inviato di guerra. Si è interessato fra l’altro degli avvenimenti sorti a partire dal 2010-2011 e noti come “Primavera araba”. Il 9 aprile 2013, mentre si trovava in Siria come corrispondente, è stato rapito. Viene liberato l’8 settembre dello stesso anno, in seguito ad un intervento dello Stato italiano. Tra i suoi molti libri, ricordiamo Naja. Storia del servizio di leva in Italia (Mondadori, 2008), Primavera araba. Le rivoluzioni dall’altra parte del mare (Bollati Boringhieri, 2011), Gli ultimi. La magnifica storia dei vinti (Neri Pozza, 2013), Il paese del male. 152 giorni in ostaggio in Siria (Neri Pozza, 2013), Il grande califfato (Neri Pozza, 2015), Esodo. Storia del nuovo millennio (Neri Pozza, 2016), Morte di un ragazzo italiano. In memoria di Giovanni Lo Porto (Neri Pozza, 2019), Che cos’è la guerra. Il racconto di chi l’ha vissuta in prima persona (Salani, 2019).


Testimoni del nulla
Di fronte alle tragedie del passato si poteva forse dire: «nessuno sapeva». Gli orrori del presente li conosciamo quasi tutti: reporter, fotografi, attivisti ce li raccontano ogni giorno da anni. Eppure nulla accade. Che cosa è successo? Testimoniare non serve più? Un saggio potente sull’impotenza di chi racconta e sull’indifferenza di tutti noi.


TORNA A T come TERRA!